Ma pria che d’empia morte

From Dunque sarà pur vero, HWV 110

Composer
George Frideric Handel
Meter
4/4

Italian text

Ma pria che d’empia morte nel misero mio seno giunga l’altro veleno; pria che pallida, esangue, sparga ne’fiati estremi e l’alma e’l sangue, Giove immortale, tu, che vuoti dall’etra sopra il capo de’rei la tremenda faretra, tu, che fra gl’altri Dei di provvido e di giusto hai pregio e vanto, vendica questo pianto, e la ragion di così acerba pena; tuona, Giove immortal, tuona e balena.

Instrumentation

  • Soprano
  • Continuo: Violoncello + Cembalo

Resources

Contributor

Emma Clarkson

Do you have $10 to keep our servers running?

Every month 15,000 people use VMII to discover early vocal music, but we only need two $10 donors to cover our server costs. If you find VMII useful, please give what you can!

Send feedback on this page